Progetto Safe PA - R&S

AQ

Il progetto Safe PA va inquadrato come Spin-off del Progetto “SAFE” (Strumenti avanzati a supporto dei processi di dematerializzazione nei sistemi di fatturazione), già selezionato, per le proprie caratteristiche innovative, all’interno del POR Calabria 2014 – 2020 ed in particolare dell’asse I – Promozione Della Ricerca e dell’innovazione – Obiettivo specifico 1.2 “Rafforzamento del sistema innovativo regionale e nazionale” ed Azione 1.2.2 “Supporto alla realizzazione di progetti complessi di attività di ricerca e sviluppo su poche aree tematiche di rilievo e all’applicazione di soluzioni tecnologiche funzionali alla realizzazione delle strategie di S3”. Il progetto è stato formalmente collaudato, con esito positivo, in data 23 aprile 2021 in sessione remota.
Safe PA estende l’applicazione di Safe, ovvero - la creazione di un “ecosistema digitale” in grado di ricevere, processare, elaborare, inviare, conservare e gestire documenti e fatture elettroniche lungo tutto il loro ciclo vita, in maniera del tutto indipendente dal formato, dal proprietario, dal destinatario e dalla finalità del documento – alla Pubblica Amministrazione individuando un Ambito di applicazione specifico:
Decodifica, Rendicontazione e Ottimizzazione delle fatture elettroniche in funzione del risparmio energetico a supporto delle attività tipiche dell’Energy Manager.

Le 7 fasi descritte inquadrano, a grandi linee, il ciclo della fattura elettronica all’interno di un Comune, le prime 6 fasi, nel corso del tempo, rispetto all’anno di introduzione della fattura elettronica, in qualche modo sono state risolte ed esistono diverse applicazioni software che gestiscono in modo +/- valido le fasi descritte, tra le applicazioni disponibili sul mercato è presente anche una soluzione prodotta da noi e inglobata nel ns. sistema informativo Aquarius PA, tali applicazioni sono facilmente rinvenibili sulla piattaforma digitale MePA, gestita dal MEF e relativa agli acquisti telematici della PA, si veda allegato D4.
La fase 7, nello specifico, riguarda l’ambito di applicazione del progetto Safe PA, e intende risolvere tutte le problematiche esplicitate nel punto 7, capitalizzando l’esperienza maturata con il progetto Safe, intervenendo in uno specifico ambito, che allo stato attuale, risulta tutto da esplorare e sviluppare digitalmente, sia in termini di innovazione tecnologica e di processo, ai sensi, peraltro, dell’articolo 2 del Codice dell’Amministrazione Digitale (D. Lgs. n. 82/2005). Inoltre ci teniamo ad evidenziare che la tematica affrontata, vedi risparmio energetico e ottimizzazione dei consumi, riverbera ricadute positive sull’Ambiente in senso lato.
Pertanto, l’attività di R&S si è resa necessaria per risolvere le esigenze descritte nel punto 7, sia tecnologiche che amministrative, che si sono riverberate anche sui punti precedenti, al fine di armonizzare tutte le funzionalità descritte, mediante una RI mappatura dei procedimenti esplicitati.

Il risultato finale prevede la creazione di un prototipo informatico da sottoporre al test di alcuni comuni che hanno già manifestato la loro disponibilità al testing.